Preferirei del verde tutto intorno

25 Nov

Tre mesi dopo il mio ultimo post (è passato così poco? Credevo fossero anni) tutto per me è cambiato. Sono in uno stato di grazia, navigo a gonfie vele e sono pericolosamente vicina alla felicità. Mi sono laureata ad ottobre e ho trovato un posto per uno stage in uno studio legale e inizio lunedì. Saranno 8 ore al giorno, quindi la mia vita da assoluta fancazzista finisce qui. Il mio ultimo weekend da disoccupata sta per iniziare e ho talmente tante cose da fare che non riuscirò a godermelo come si deve.

Andando per ordine in famiglia va tutto bene. Mio fratello si è trasferito a Messina ed è a suo agio nella nuova università, mio papà ha avuto qualche problemuccio di salute ma migliora ogni giorno, e mia mamma ha avuto il ruolo ad Aquileia, quindi è terribilmente lontana ma scende ogni volta che può.

A livello universitario e lavorativo non potrebbe andar meglio, sono emozionata per il praticantato, non vedo l’ora che sia lunedì per iniziare e sto smaniando per andare a qualche udienza.

Ho affittato casa con due mie carissime amiche, siamo una famigliola ormai, e insieme viviamo benissimo, mi fanno sentire a casa.

E last, but not least, c’è lei. L’avevo conosciuta in primavera e c’era stato una sorta di interesse superficiale accantonato perché lei era fidanzata e io ero tutta presa dalla mia vecchia enorme pena d’amore e non vedevo quel che avevo davanti. A ferragosto ci siamo riviste e abbiamo cominciato a sentirci, sempre più assiduamente, finché a metà ottobre ci siamo baciate e a inizio novembre ha lasciato il suo ragazzo. Ora ci frequentiamo e io vedo tutto rosa. Sono una cretina, corro sempre troppo e mi svelo e mi rendo vulnerabile. Ma quando mi guarda mi dimentico tutte le lacrime versate, tutte le paure, i timori, le insicurezze. Non mi fa promesse, non si lascia andare quasi mai, ma mi prende e mi porta in posti che non sapevo più raggiungere. Per la prima volta, dopo Fabio, vivo qualcosa di così bello e reale, e stento a crederci quando dipinge qualcosa per me, quando mi dice che le manco, quando appena sveglie mi guarda negli occhi e mi bacia. Stento a credere al mio cuore che scoppia nel petto, alle mie mani che sudano, ai miei occhi che cercano sempre lei, solo lei, ogni momento. Sono volubile, è vero, e temo questo. Ma temo anche che lei non riesca a far pace con se stessa, a viversi questa nostra esperienza con dolcezza e leggerezza, come cerco di fare io. Spero che i sensi di colpa non la distruggano e che si lasci voler bene da me e si voglia bene lei stessa.

E niente, c’è tanta bellezza.

 

Rainy summer morning

23 Ago

Che estate atipica! oco mare, poca piscina, ma tanto freschetto e pioggia. Il profumo di terra bagnata mi riempie le narici e sono subito in mezzo agli alberi, con le gocce che mi scorrono sul viso e tra i capelli, con il pungente odore del muschio autunnale e i vestiti appiccicati addosso. È il profumo che amo più al mondo, mi fa sentire rilassata e piena di vita. Sarà perché lo associo a settembre, l’inizio della scuola, l’inizio di un nuovo anno, ma mi trasmette una vitalità impetuosa che accolgo sempre con piacere. Poi se accompagno il tutto con una bella playlist da rainy day di spotify ed è tutto perfetto..e non penso più all’ultimo esame con ansia ma studio con piacere, e lascio da parte le seghe mentali sul naturalista, che naturalmente è stato un fuoco di paglia, una delusione, un’altra ferita, per una volta che mi stavo aprendo..ma vabbé ormai è ordinaria amministrazione. Ma è la fine dell’estate e piove e non importa nulla se non questa canzone di Kanye West e il profumo dell’autunno.​

Estate

4 Ago

Come se nulla fosse siamo tornate amiche. In certi momenti c’è lo spettro di quel periodo di freddezza ma a parte qualche battuta non ne abbiamo mai più parlato. Ma devo confessare che mi è servito per spostare il peso nella mia bilancia, lei non è più per me quello che era prima. La adoro, sempre, e sono molto attratta da lei. Ma non è più il mio respiro, il mio primo pensiero, la mia musa. Ora è solo una mia cara carissima amica.

Ho dato altri esami quest’anno, e mi avvicino finalmente alla meta. A settembre sosterrò il mio ultimo esame universitario e se Dio mi assiste penserò a laurearmi, sto già lavorando alla tesi. È più difficile di quanto pensassi, ma ho scalato montagne più alte, posso farcela! 

Per il resto sto ancora cercando di conoscere me stessa..ma si finisce mai? Mi scopro sempre più insicura ma più determinata in certe cose. Devo prendermi cura di me! Stavo provando ad aprire il mio cuore ad un ragazzo, un mio amico che mai avrei immaginato potessi desiderare accanto, ma diciamo che il nostro avvicinamento è iniziato in modo inverso, e non capisco bene se sia il che lui volevamo solo quello o qualcosa in più. Penso davvero di volere altro, di essermi stancata dell’occasionalità, del non andare oltre. Certo, difficilmente smetterò di fare cazzate e di essere impulsiva, ma spero di essere pronta per farlo con qualcuno al mio fianco e chissà…potrebbe essere il mio amico naturalista, che al momento è a migliaia di km da me e torna credo a fine agosto. .vi aggiornerò!

Che bello non lamentarmi ad ogni rigo, che bello avere il sole dentro! 

Selfish

31 Mag

Sto reimparando la solitudine e l’autosufficienza. Mi sto studiando, sto cercando di crescere. Mi ha chiusa fuori da un mese, ci salutiamo a stento. E ho sofferto e non ho mangiato dormito studiato e ho pianto di dolore e poi di rabbia. L’ho amata ed odiata. Provo adesso a lasciare che mi sia indifferente. E a non essere indifferente a me stessa. Devo pensare ai miei obiettivi ed essere l’unica artefice del mio destino. Non voglio nessuno da ringraziare, non voglio lei che mi cambia l’umore. Non voglio che mi manchi.  E non voglio manco quel pezzo di merda di F., il mio collega fidanzato, che mi bacia che mi dice cose assurde ma torna sempre dalla sua ragazza. Non voglio niente che non sia per me e solo per me.

Promesse

15 Mar

L’urgenza di baciarti è una delle cose più potenti mai provate in vita mia. Sei come una droga, una dipendenza. Saperti dall’altra parte del muro, su quel letto dove abbiamo dormito chiacchierato ci siamo coccolate e ammazzate di risate, mentre io sono qua da sola nella mia stanza, mi uccide. Ho voglia di promettere di non baciarti mai più,  non era nemmeno un bacio, ho solo sfiorato quelle labbra che non faccio altro che sognare. Devo mantenere questa promessa, lo odio il letto senza di te. Devo essere forte e lasciarmi alle spalle qualunque cosa vada oltre i sentimenti di amicizia che tu puoi ricambiare e che ricambi con tanto trasporto. Non ti mancherò di rispetto, farò del mio meglio per smettere di pensare a quanto ti adoro, per non fare affiorare quel ti amo non solo sulle labbra, ma nemmeno in testa, per non trasalire ad ogni tuo messaggio e per dormire la notte se sei accanto a me, invece di ammirarti e di cercare di sincronizzare il mio respiro al tuo.

2000 light years away

5 Mar

Sei lontana anni luce. Ma che combini? Che cazzo combini? Lo sai quanto ti adoro, quanto tengo a te e quanto continuo a soffrire per te. Tra tutti i ragazzi che ci provano con te, tra tutti quelli folgorati dalla tua bellezza..giusto con mio fratello ti devi sentire? Lui non è niente per te, se io sono un’amica importante come dici, se vuoi che siamo amiche per davvero, dovresti capire che ci sono limiti che non vanno oltrepassati. Riesco a convivere con la gelosia per O., per chiunque altro. Fatti la tua vita, sii felice, parliamo sempre di ragazzi, di cose..sai che puoi contare su di me e che non devi preoccuparti se frequenti qualcuno, ormai so che devo guardare avanti. Ma mio fratello? Devi per forza essere così cattiva, così sadica nei miei confronti? Tanto da farmi stare male, male davvero come non stavo da tempo, tanto da farmi provare ribrezzo, da farmi odiare la tua voce, da farmi avere paura di parlare con te. Tanto da farmi essere arrabbiata pure con mio fratello che, lo sai, amo sopra ogni cosa. Lui non sa e non può sapere quanto e perché sto male. Non potrò mai dirgli giù le mani, è la donna che amo io. E tu lo sai. Sai che per non apparire gelosa e possessiva, che per non farti sentire oppressa come faceva O. non ti impedirò niente. Ma se mi conosci anche solo un poco sai che sto soffrendo come un cane, che ho perso il controllo di me stessa negli ultimi giorni. Sai che ho bisogno di averti qua davanti e che tu mi dica che la nostra amicizia è più importante di uno che nonostante sia mio fratello so che mira solo a una scopata.  Ti prego, mia piccola luna, ti prego non farmi male. Ti prego capisci da sola senza che io debba spiegare. Ti prego.

Morning glory

1 Mar

Svegliarmi la mattina e vedere te che dormi è uni dei doni più belli che la vita potesse farmi. Tu dormi e io ti guardo e ti accarezzo e lo so che te ne accorgi ma vabbè. Ieri ti ho svegliata con il solletico, oggi con un bacio sui capelli e un po’ di cose fastidiose. Ma ti ho svegliata. Tu sei il mio primo pensiero e svegliandoti anche io divento il tuo primo, anche se non sarà mai allo stesso modo. Dormi con quella funcidda imbronciata e non vuoi mai alzarti e ti nascondi sotto le coperte, nel mio letto, e vorrei entrare in quelle coperte pure io e darti un bacio ma evito, è una promessa tacita ormai. Si scherza, si ride, ci vogliamo bene, ma non ti mancherò di rispetto,  non rovinerò quello che ho costruito in questi mesi. Sei preziosa più degli zaffiri che ti piacciono tanto e che non valgono un cazzo in confronto ai tuoi occhi blu. E sto diventando mielosa da morire, ma è l’effetto che mi fai, piccola scema!

Recap

11 Feb

Un anno dopo, esattamente, averla nominata qui in questo blog sono in aula studio,  seduta di fronte a lei. Naturalmente come sempre sepolta nella friendzone fino al collo, ma vabbeh, ci sono abituata. In questi mesi in cui non ho scritto alcune cose sono cambiate ma sono sempre la stessa. Sono diventata amica -ma amica per davvero- della bellezza che mi ha riempito la testa per mesi. Lei è la mia piccola scoppiata, e abbiamo tante cose in comune e il tempo che passiamo insieme è sempre bellissimo e ricco, ricco di tante cose. Anche solo a studiare, mi da tanto! Poi adesso usciamo insieme mangiamo insieme a volte dormiamo pure insieme, parliamo di ragazzi, le ho raccontato tutto quello che ho provato per lei e sto provando a farmela passare, ma come si capirà da queste parole non mi sta riuscendo proprio bene. Ma va bene così, perché ho trovato una persona spettacolare, dolcissima, presente, pazza quanto e più di me, che mi fa provare sensazioni bellissime. E la mia tenacia ha dato i suoi frutti, una volta tanto! Per il resto che raccontarvi..mi sono sbloccata con gli esami, ho finalmente passato il maledetto diritto amministrativo che mi portavo dietro da due anni e mi sento leggera leggera, a solo 4 materie dalla laurea, che non è più un’utopia lontana ma si avvicina giorno dopo giorno. Ho chiesto la tesi al professore di diritto fallimentare e non vedo l’ora di iniziare a lavorarci. Però ho un po’ paura,  paura di crescere, del futuro, di affrontare delle responsabilità.  Ma ce la posso fare, ce l’hanno fatta altri prima di me, ce la farò pure io!
Ieri sono stata al cinema a vedere The Hateful Eight, con Ferdinando. Film incredibile, mi è piaciuto da morire. E ancora di più mi è piaciuto lui, che è stato dolcissimo! A ottobre ci siamo baciati, c’è qualcosa, io lo so e lui lo sa. Ma so anche che ama la sua fidanzata, quindi che fare…mi faccio da parte e non mi impongo, godo della sua presenza e del suo affetto e me lo faccio bastare. Mi sa che ormai è la mia nuova filosofia, accontentarmi,  stare al mio posto e aspettare che passi, prendere il meglio dalle cose senza pretendere quello che non posso avere. Sa un po’ di resa, ma alla fine è solo realismo e concretezza,  salvare il salvabile. Non posso rinunciare alla sua amicizia o a quella di lei (chiamiamola Chick). Sono preziosi per me e farò del mio meglio per meritare il loro affetto.
Wow, forse qualcosa in me è davvero cambiata! E al solito, parlarne qua mi aiuta a schiarirmi le idee! Grazie ggente!

Explosion

29 Set

Niente da dire se non che studiare con lei vicino, essere venuta con lei in aula studio, parlarci, pause, stupidaggini…mi fa scoppiare il cuore!

Chi l’avrebbe mai detto che mi sarei ritrovata con lei a chiacchierare sedute al tavolino di un bar? Che avremmo scherzato e goduto semplicemente l’una della compagnia dell’altra? Quando la guardavo da lontano e non sapevo nemmeno il suo nome, quando poi ci siamo presentate e dio mio, che imbarazzo, quando finalmente abbiamo scambiato qualche parola solo sulle materie che preparavamo. .mai avrei pensato di prenderla in giro se si sbrodola con un bicchiere d’acqua o di prenderle la mano per rassicurarla in attesa di sostenere un esame. La vita è bella, e l’umore cambia, e la merda finisce. E okay, non proverà mai per me quello io sento nei suoi confronti, ma la bellezza di questi brividi, della voce che mi trema, delle chiazze rosse per l’ansia, quella nessuno può togliermela. E il ripensarci prima di dormire e il sapere che la rivedrò e che non sarò un nessuno in mezzo agli altri, che ci sarà un sorriso per me e solo per me, che le piace anche solo parlarmi…questa è già una vittoria incommensurabile.

Delirio

14 Set

Piccola, adorata bellezza,
Non c’è nulla che possa fare per esprimerti il casino che ho in testa e piano piano anche nel cuore. Scrivo dunque qui, in un posto da cui traspare la mia incoerenza, ma che è solo mio, e solo mio rimane.
Oggi torni dopo tre giorni, e non vederti è stata mancanza d’aria, solo sapere che ci sei mi dà adrenalina, mi dà energie, non tornerei mai a casa quando ci sei tu. E mi hanno detto che si vede, che si capisce quando ti guardo, che per me il mondo non esiste se ci sei tu, quando ti parlo, che la tua bocca mi ipnotizza. Mi hanno detto che si capisce da mesi, che come il nord con l’ago di una bussola, se tu ti sposti io mi sposto, tutto ruota intorno a te. Ho visto delle tue foto dal telefono di Barbara, mia adorata, e non riesco nemmeno a studiare. Ho un sorriso ebete al solo pensare a te, alla tua pelle, ai tuoi occhi bellissimi e dolci. Come posso resisterti? Come posso diventare solo tua amica? Grazie di essere così,  di non mettermi in imbarazzo anche se -anche quanto pare- sai cosa mi passa per la testa,  grazie perché mi dai conto e chiacchieri con me e scherzi e mi cerchi. E non è come dicono, non ti guardo intensamente perché vorrei saltarti addosso.  Ti guardo intensamente perché è intensità,  quello che meriti, è passione e devozione. Ti guardo intensamente per trasmetterti, in qualche modo, la potenza della tempesta che mi scateni dentro.

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

non lo faccio più

un luogo dove raccontare di violenza, di relazioni, di paure e d'amore.

memoriediunavagina

m'hanno detto che essere donna è bello, ma nella prossima vita preferirei rinascere maschio, magro e superdotato

Christie Road

If there's something that I need, that makes me feel complete, go to Christie Road. It's home. It's home.

Ventuno su 21

Un VERO progetto di perfezionamento dell'uomo, mica le fregnacce giapponesi.

The Beauty Beans

Review di prodotti, make up, DIY, nail art e consigli :)

Country Rose

Il mio angolino dedicato all'universo femminile. Consigli e recensioni di make up, bellezza del corpo e dell'anima.

catepat07

Dare spazio alle idee cinema, letteratura e televisione

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

AnItalianGirl

Sii chi vuoi, ma se sei te stesso è meglio!

Quella che non sono

Words never mean what we want them to mean

unfaronelbuio

est modus in rebus

costainpianura

Né io, né altri possiamo percorrere quella strada per te. Devi viaggiare solo_Walt Whitman

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.